featured image

La colorazione dei pesci marini

By ammin in Pesci Marini Tropicali on 9 aprile 2016 - No Comments

La colorazione dei pesci marini: Se siete acquariofili appassionati, sarete sicuramente rimasti ipnotizzati dalla vista di centinaia, addirittura migliaia di pesci marini colorati.

La colorazione dei pesci marini

Idolo moresco
Idolo moresco

I pesci di mare sono alcune delle creature più colorate e più brillanti del mondo, tra cui alcune specie sono tra le più uniche per quello che riguarda le combinazioni di colori. Se siete stati coinvolti in questo hobby, l’acquariofilo è a conoscenza del fatto che i pesci d’acqua salata sono molto colorati, ma avete mai pensato sul perché? Molte specie si sono evolute per esporre certi schemi o colorazioni che servono a nascondersi dai predatori. Quando si guarda una vasca piena di pesci d’acqua salata, il camuffamento dei pesci è probabilmente l’ultima cosa che ci verrà in mente. Penseremo sicuramente di individuare con una prima occhiata tutti gli abitanti di un acquario, ma non sarà sicuramente sempre così.

Quello che bisogna comprendere è che i pesci vedono le cose in modo diverso rispetto agli esseri umani, in alcuni casi, il tipo di colorazione appena potrebbe essere un travestimento efficace. Diverse specie di pesci d’acqua salata vedono le cose in modo diverso, alcuni sono specie animali notturni e si sono quindi adattati per essere in grado di vedere con una luce limitata, mentre altri vedono le cose in termini del loro ambiente. L’acqua è un filtro per la luce incredibilmente efficace, le cose sono molto diverse sotto un centinaio di metri di acqua in confronto alla superficie.

E ‘anche importante rendersi conto che gli occhi di un pesce percepiscono lo spettro della luce in un modo diverso dagli occhi umani. Gli occhi umani contengono solo tre ricettori di colore, i recettori per il blu, verde e rosso, mentre alcuni pesci hanno quattro o più ricettori. Alcuni pesci d’acqua salata hanno la capacità di vedere la luce ultravioletta. Se ci pensate, i pesci di mare sono in grado di vedere più colori dell’occhio umano, quindi, ha senso che i loro corpi si sarebbero adattati per l’uso di questa capacità.

I colori come camuffamento

Calcinus-elegans-300x300Se avete mai avuto il piacere di immersioni in un ambiente sottomarino come una barriera corallina, ci si renderà conto prima di quanto siano colorate le barriere coralline. Oltre ai vari colori esibiti dai coralli e dagli altri invertebrati, le barriere coralline spesso pullulano di centinaia o migliaia di specie diverse di pesci, ciascuna con la propria colorazione unica. Piuttosto che inserirsi perfettamente nel loro habitat naturale attraverso l’uso della colorazione neutra, i pesci d’acqua salata spesso impiegano una tecnica mimetica chiamata colorazione dirompente. L’idea principale dietro questa tecnica è che alcune specie di pesci ed invertebrati sono costituiti da colori contrastanti per andare in contrasto con uno sfondo altrettanto variabile.

Non solo i pesci di mare sono noti per saper visualizzare una vasta gamma di colori e modelli, ma alcune specie hanno anche la capacità di cambiare colore. Il pesce balestra ad esempio, può cambiare colore a piacimento quasi altrettanto rapidamente come il camaleonte. Altre specie possono cambiare colore lentamente durante il giorno, adattandosi al cambiamento della luce e può arrivare fino a cambiare il sesso oltre che il suo colore. Il pesce farfalla, per esempio, ha macchie scure sui suoi lati che possono essere confusi con dei grandi occhi che possono spaventare i predatori.

I colori vivaci possono anche essere un’indicazione di tossicità in alcune specie. In breve, ci sono molte ragioni per cui le specie di acqua salata mostrano una tale varietà di colori vivaci, per capirlo, è sufficiente pensare al loro ambiente naturale e a che cosa devono fare per sopravvivere.

  • ammin - 9 aprile 2016