featured image

Allevamento pesci Acanthurus

By ammin in Pesci Marini Tropicali on 5 aprile 2016 - No Comments

Gli Acanthurus sono una delle specie di pesci marini tropicali più popolari tra gli acquariofili. Sono un gruppo di pesci che sono una eccellente aggiunta al proprio acquario di acqua salata.

I pesci marini Acanthurus

Acanthurus Acanthurus leucosternon
Acanthurus leucosternon

Questi pesci sono disponibili in una varietà di colori vivaci, sono molto resistenti e sono una gioia da allevare in acquario. La famiglia Acanthuridae comprende oltre 80 specie di pesci marini d’acqua salata, ma alcune delle specie più conosciute di questa famiglia sono le “linguette” come l’Acanthurus leucosternon. Gli Acanthurus sono anche comunemente noti come pesci chirurgo, chiamati così per le loro spine a forma di bisturi. Molte delle specie appartenenti a questa famiglia sono molto colorati, il che li rendono una scelta molto popolare per gli appassionati di acqua salata. Se siete alla ricerca di un nuovo pesce da aggiungere al vostro acquario di acqua salata, prendete in considerazione una delle tante specie di Acanthurus.

Specie popolari di Acanthurus

Zebrasoma flavescens
Zebrasoma flavescens

Una delle specie più facilmente identificabili degli Acanthurus è il Zebrasoma flavescens. Questi pesci in genere raggiungono una lunghezza massima di 20 centimetri in natura, ma, nell’acquario di casa, in genere non si sviluppano più grandi di 15 centimetri di lunghezza. Sebbene i Zebrasoma flavescens non sono particolarmente grandi, sono una specie molto attiva e devono pertanto essere tenuti in un acquario di almeno 250 centimetri di lunghezza. Non sono aggressivi o territoriali per natura e quindi, possono essere tenuti con altri pesci, comprese le specie più piccole. È necessario essere consapevoli, tuttavia, che questi pesci possono nutrirsi di piccoli invertebrati.

Acanthurus Achilles
Acanthurus Achilles

Un’altra specie popolare sono gli Acanthurus Achilles. Questi pesci tendono ad abitare ambienti con acqua corrente. Perché gli Achilles non vivono bene in vasche con scarsa circolazione dell’acqua, questa specie è meglio che siano allevate da esperti appassionati di acquariofilia. Questi Acanthurus sono molto utili in una vasca di acqua salata perché si nutrono di alghe filamentose che, se lasciate crescere fuori controllo, possono essere un problema in acquario. Questi pesci si nutrono sopratutto di alghe brune e non prosperano se non sono incluse nella loro dieta. Se queste alghe vengono a mancare in acquario, deve essere necessario aggiungerle per non farli morire di fame.

 

Paracanthurus hepatus
Paracanthurus hepatus

Una delle specie più interessanti è il Paracanthurus hepatus. Questi pesci sono noti per la loro brillante colorazione blu sui loro corpi e sulle loro code hanno un colore giallo brillante. In aggiunta ai loro colori brillanti, questi pesci possono anche essere identificati dalla forma di falce che decora le loro parti. I Paracanthurus hepatus hanno una naturale gamma molto limitata e, purtroppo, sono difficili da allevare in acquario se non da esperti di acquariofilia. Uno dei comportamenti più interessanti di questa specie è la tendenza a stendersi su un fianco, incuneandosi sui coralli.

 

Requisiti della vasca

La maggior parte delle specie degli Acanthurus rimangono relativamente piccoli. Nonostante le loro dimensioni relativamente piccole, questi pesci tendono a crescere molto velocemente quindi è importante che si disponga di un grande acquario sufficiente per la loro dimensione adulta. Oltre a dover dargli spazio sufficiente per crescere, gli Acanthurus richiedono anche una vasca molto pulita. Questi pesci sono particolarmente sensibili alle malattie in acquario e devono essere messi in quarantena per almeno due settimane prima di essere introdotti nella vasca per prevenire la diffusione delle malattie.

Generalmente, gli Acanthurus sono una specie resistente purché la qualità dell’acqua nella vasca viene mantenuta stabile. Se la qualità dell’acqua nella vasca diminuisce, i vostri Acanthurus possono iniziare a soffrire molto rapidamente. Quando un Acanthurus si ammala, tende a sviluppare macchie rosse, la pelle si infiamma e può anche mostrare una perdita di appetito. Per garantire che i pesci Acanthurus rimangano sani, tenete il passo con le modifiche dell’acqua per essere sicuri di sostituire i materiali filtranti su base mensile.

Alimentazione e cura generale

In natura, gli Acanthurus sono spesso solitari, ma possono anche essere tenuti in vasche di comunità. La maggior parte degli Acanthurus si nutrono principalmente di vari tipi di macroalghe ma possono mangiare cibi a base di carne. Per garantirgli una pronta fornitura di cibo in ogni momento, si potrebbe considerare l’aggiunta di macroalghe. Non solo sarà una fonte di cibo stabile ma sarà una fonte di filtrazione biologica nella vasca, contribuendo a migliorare la qualità dell’acqua e il mantenimento del ciclo dell’azoto. Sebbene la maggior parte degli Acanthurus si nutrono di alghe, si dovrebbe essere pronti a integrare nella loro dieta delle sostanze vegetali.

Gli Acanthurus sono propensi ad accettare verdure fresche in aggiunta di altri alimenti, si consiglia inoltre di includere una piccola quantità di cibo a base di carne nella loro dieta per garantirgli un’alimentazione equilibrata. Se si è in grado di provvedere ai bisogni nutrizionali di questi pesci, e se si può riuscire a mantenere un ambiente stabile in vasca, potrete godervi l’allevamento di questi bellissimi e vivaci pesci marini tropicali.

Se cerchi, prodotti, mangimi e altro per la nutrizione dei vostri pesci marini tropicali di acqua salata, visita il nostro shop nella sezione dedicata all’alimentazione.

  • ammin - 5 aprile 2016