featured image

Alghe in acquario marino e i loro benefici

By ammin in Acquario Marino on 26 marzo 2016 - No Comments

Molti appassionati di acquari marini danno per scontato che le alghe in acquario marino  possono essere solo un male. Vi sono, tuttavia, una serie di vantaggi che le alghe marine possono darci.

Le alghe in acquario marino, quali sono i benefici?

Nano reef con coralli - Alghe
Nano reef con coralli

Quando si sente la parola “alghe”, può portare alla mente immagini di rocce fangose o escrescenze verdi sgradevoli. Mentre queste sono due tipi di alghe, non sono i soli tipi. Ci sono in realtà una grande varietà di tipi di alghe e molti di esse sono benefiche. Se si spera di coltivare un sano e prospero acquario di acqua salata non si deve solo conoscere i diversi tipi di alghe marine, ma si dovrebbe anche familiarizzare con i loro benefici. Le barriere coralline hanno una varietà di forme di vita e diversi tipi di alghe che svolgono un ruolo importante nello stabilire la diversità di questi ecosistemi. Nell’ambiente dell’acquario di acqua salata, le alghe possono essere un interessante complemento e possono anche servire come fonte di cibo alternativo per i pesci e gli invertebrati.

Le alghe forniscono anche un mezzo di esportazione di sostanze nutritive per i nitrati e fosfati in acquario. Un altro vantaggio delle alghe è che possono essere utilizzate per aiutare la filtrazione dell’acqua; Le macroalghe sono tipicamente usate in questo modo.

Tipi di alghe marine

  • Alga rossa: Questo tipo di alghe a cespuglio è generalmente di colore rossastro o rosato. Spesso definito come alga corallina, queste alghe rosse crescono lentamente e raramente causano problemi nell’acquario di acqua salata. Queste alghe richiedono una buona qualità dell’acqua, luce, e alti livelli di calcio per prosperare.
  • Le diatomee: Le diatomee sono uno dei tipi potenzialmente problematici di alghe in acquario marino. Questo alghe si formano tipicamente, rivestendo in modo viscido le pareti della vasca e gli oggetti e può anche girare nell’acqua dell’acquario nel corso di una “fioritura di alghe”, o con una crescita improvvisa di alghe. Le diatomee tendono a prosperare con una cattiva qualità dell’acqua e la scarsa illuminazione, particolarmente frequenti in vasche appena avviate e mal tenuta.
  • Alghe verdi: Questo tipo di alga può essere sia corallina che non corallina ed è una fonte importante di cibo per molte specie di pesci di acqua salata. Le alghe verdi hanno molti degli stessi requisiti delle alghe rosse, ma crescono più rapidamente. In alcuni casi possono crescere così velocemente che assume il controllo della vasca.
  • Alghe blu-verdi: Chiamate anche cianobatteri, le alghe blu-verdi tendono a formare una melma densa sulla superficie della vasca e possono anche produrre un odore di muffa. Alcuni animali acquatici mangiano le alghe blu-verdi, che sono difficili da controllare. Questo tipo di alghe è comune in vasche di scarsa manutenzione con bassa qualità dell’acqua e con il movimento dell’acqua insufficiente.
  • Macroalghe: Chiamate anche alghe, macroalghe è il nome di un gruppo di alghe pluricellulari che vivono in vasche d’acqua dolce. Queste alghe convertono l’uso della luce come energia per convertire l’anidride carbonica in ossigeno e aiutano anche a controllare i livelli di nitrati, nitriti e fosfati nella vasca di acqua salata. Alcuni dei tipi più comuni di macroalghe includono la Halimeda e la Caulerpa.

Suggerimenti per il controllo delle alghe

Alghe in acquario marino Anche se le alghe marine possono essere molto utili in acquario di acqua salata, non si deve perdere il controllo su di loro. Se si consente alle alghe in vasca di crescere in modo disinibito, potrebbero presto coprire le pareti della vasca e le decorazioni al punto di avere un effetto negativo nella vasca e sui suoi abitanti. Per evitare che ciò accada, ci sono alcune semplici cose che potete fare. In primo luogo, limitate la quantità di luce perché le alghe hanno bisogno di luce per impegnarsi in processi biologici.

Mantenete la vostra illuminazione in vasca per non più di 10 o 12 ore al giorno, si può aiutare a prevenire la crescita di alghe indesiderate in questo modo. Il secondo passo è quello di limitare la quantità di nutrienti disponibili per le alghe. Le alghe tendono a crescere rapidamente in vasche con elevati livelli di nitrati e fosfati, controllare queste sostanze chimiche è la chiave per controllare la crescita delle alghe indesiderate. Entrambe queste sostanze chimiche tendono ad essere elevate in vasche con acqua di bassa qualità.

Tenete il passo con i cambi d’acqua ed evitate un eccesso di alimentazione per i vostri pesci e impiegate l’uso di uno schiumatoio per rimuovere la materia organica prima che possa essere suddivisa. Un altro modo per il controllo delle alghe in vasca di acqua salata è quello di introdurre pesci e invertebrati che si nutrono naturalmente di alghe. Le lumache Turbo sono uno dei migliori mangiatori di alghe per tutti gli usi in acquario marino, perché sono i meno propensi a fare danni in vasca.

Scegliete una specie di pesce che sia un ottimo mangiatore di alghe, ma che non abbia la tendenza a diventare territoriale. Altre specie di pesci che si potrebbero prendere in considerazione sono i pesci angelo nano e le bavose. Oltre alle lumache turbo, altri invertebrati come paguri e ricci di mare sono utili nel controllo della crescita eccessiva delle alghe.

Tenete a mente che non è saggio rimuovere completamente le alghe in acquario se si vuole semplicemente evitare una crescita di alghe fuori controllo. Se hai bisogno di uno schiumatoio per il tuo acquario marino, visita il nostro shop nella categoria dedicata agli schiumatoi.

 

  • ammin - 26 marzo 2016